Chi siamo

La Storia

La Trevisani nel Mondo nasce nel 1973 con don Canuto Toso, allora giovane prete della Pastorale del Lavoro della Diocesi di Treviso che a Griffith e Melbourne, in Australia, raccoglie le prime adesioni durante un viaggio tra gli emigranti trevisani.

È però di Basilea, in Svizzera, la prima Sezione, il primo cuore pulsante dell’Associazione, pronto di lì a poco a moltiplicarsi in una moltitudine di testate di ponte della trevisanità nel mondo. Presieduta da Toni Sartor, originario di Onigo, la Sezione di Basilea è aperta da don Canuto con i signori Masini e al prof. Piero Doimo.

Insieme a don Canuto, tra i cofondatori della Trevisani nel Mondo spettano alcune menzioni d’onore. A Tiziano Dal Tin e al suo costante impegno nella tutela dei diritti pensionistici degli emigranti in collaborazione con le Acli. A Lino Teofilo Gobbato, maestro di professione e anche di vita, scomparso nel 1993. A Piero Doimo, a lungo emigrante in America Latina e primo presidente centrale, nonché firma storica della rivista “Trevisani nel Mondo”, mancato nel 2008.

Negli anni i soci crescono con costanza e le Sezioni, le famiglie di riferimento dei trevisani nel mondo aprono in ogni angolo del pianeta, dal Canada al Brasile, da Johannesburg a Perth, passando per varie regioni d’Italia, dove si stabiliscono molti emigranti di rientro. Ogni Sezione ha il proprio presidente e tutti fanno riferimento alla sede centrale di Treviso, ospitata dalla Curia di treviso in via Garbizza. Qui si riunisce il Consiglio Direttivo dell’Associazione che, eletto dall’Assemblea generale di tutti i soci, ne traccia la rotta con il Presidente centrale.

Alla guida della Trevisani nel Mondo, dal 1985 al 2012, c’è saldamente Giuseppe Zanini. Con spiccate doti manageriali e umane, Zanini preserva l’Associazione da ogni coinvolgimento politico, nel profondo rispetto dei suoi principi e valori fondanti. All’attuale Presidente centrale Guido Campagnolo è affidato allora l’impegnativo compito di raccogliere l’eredità dello storico predecessore e di portare a compimento nel 2013 i lavori per la ratifica del nuovo Statuto. Nel frattempo, oltre a mettere radici nell’affascinante Complesso del Sant’Artemio, sede dell’ente provinciale, l’Associazione ha infatti raggiunto un altro importante traguardo, acquisendo la denominazione di Associazione Internazionale Trevisani nel Mondo.

 

[ndr. Quello alla Trevisani nel Mondo] è stato il maggiore tempo, spesso totale, che ho impiegato nei miei tanti anni di sacerdozio. Ha rappresentato per me una somma di esperienze e conoscenze indimenticabili, che mi hanno arricchito come prete e come uomo. Probabilmente è stata anche una grande inclinazione che mi sono portata dentro da sempre.

Mons. Canuto Toso, Totila d’Oro 2019
Storia
nascita_ass_bassanascita_ass_bassanascita_ass_bassa

Storia

Dalle origini della Trevisani nel Mondo, alla nascita della rivista associativa, fino alle nuove generazioni... la storia dell'AITM continua

La preghiera AITM

La preghiera

dei migranti

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

Sei un dirigente scolastico o un insegnante?

Scopri il Progetto Scuola AITM e il Protocollo di Amicizia

Progetto Scuola AITM